Stampa questa pagina
Giovedì, 30 Settembre 2021 11:29

Seminario sulla Tratta di Esseri Umani : Miyuji – Dodoma 17-19 Agosto 2021

Dal 17 al 19 agosto a Miyuji- Dodoma si è svolto un seminario di sensibilizzazione sul traffico illegale di esseri umani.
L’evento è stato organizzato dall’Unione delle Superiore delle Religiose  in Tanzania (TCAS). Vi hanno preso parte 77 religiose di congregazioni diverse e hanno contribuito con le loro esperienze e conoscenze in materia cinque  relatori membri del AFJN (African  Faith and Justice NetWork). Il seminario si è tenuto nella casa dei Missionari del Preziosissimo Sangue:  Comunità  servo di Dio Giovanni Merlini.
Lo scopo del seminario era principalmente quello di affrontare questo problema e trovare modi per porre fine a questo commercio. Il problema esiste e si è diffuso in tutto il mondo. Si è parlato dell’impatto che esso ha sulle vittime e degli affari e dei benefici degli aguzzini. La sofferenza, gli svantaggi a cui le vittime vanno incontro è inverosimile: la separazione nelle famiglie, problemi psicologici, stress, ambienti malfamati, malattie infettive e morte.
I vantaggi di coloro che sono coinvolti in questo affari sono: ricchezza facile e una vita comoda e lussuosa.  Alcune di queste vittime vengono prese di comune accordo con la famiglia o tra i capi del villaggio su false promesse che si scopre essere false dopo che si è partiti. Sofferenza, abuso sessuale, lavoro duro,  prelievo di organi del corpo, ad esempio reni, cuore, ecc. Ragazze usate come intrattenimento anti stress per alcuni uomini,  pestate e altre uccise e mai più ritrovate. Il più delle volte è la povertà, la disoccupazione, la mancanza di istruzione, desiderio di una vita migliore, le false credenze e corruzione. L’essere umano è trattato come merce.
La presentazione di queste atrocità commessa contro l’uomo creato ad immagine e somiglianza di Dio. (Genesi 1:26-28) ci ha profondamente scosso e ci ha richiamate alla responsabilità che ciascuno ha ad alzare la voce in difesa della creazione di Dio. (Isaia1:17)
Data la gravità e le dimensioni del problema, come Religiose non possiamo affrontare questo lavoro da sole, perché  queste organizzazioni hanno una rete molto ampia, quindi la necessità di parlare con le persone in autorità è grande per conoscere le strategie che essi hanno adottato per affrontare il problema. Durante il seminario infatti abbiamo avuto l’opportunità di visitare gli uffici del Ministero degli Interni, di incontrare lo stesso Ministro Simbachawene e di ascoltare da lui il programma del governo tanzaniano riguardo al traffico illecito di persone. Dopo la presentazione, sono stati lieti di vedere il contributo significativo della Chiesa alla lotta contro la tratta di esseri umani.


Seminario Tratta esseri umani 2     

Tutti gli interventi hanno affermato che questo commercio illegale viene combattuto duramente dal governo per porvi fine in patria e all’estero. Hanno anche riconosciuto che le leggi statali hanno limitazioni soprattutto per gli arrestati; la loro punizione non corrisponde alla gravità del reato; per le vittime non esiste una legge che le protegge se vengono soccorse, come ad esempio un itinerario che preveda un recupero psicologico e integrazione nel mondo del lavoro.
In fine  come religiose abbiamo deciso di unirci, con la preghiera e il digiuno, per sensibilizzare la comunità su questa tragedia,  attraverso la radio, i giornali, l’organizzazione di seminari e conferenze nelle scuole, rafforzando la collaborazione tra governo e chiesa, visitando le famiglie a livello locale a affrontando il problema. Dobbiamo essere coraggiosi e uniti nel condannare questa realtà  perché secondo un detto: la tela di un ragno può legare un leone e cioè, sebbene la rete di questo business  sia enorme e potente,  se siamo in molti possiamo fermarla.
Ringraziamo l’Unione delle Superiore delle Religiose  in Tanzania (TCAS) per la preparazione di questo Seminario che è stato di ispirazione  per tutti noi,  i nostri facilitatori del AFJN, la comunità del Servo di Dio Giovanni Merlini CPPS per l’ospitalità riservata ai partecipanti al seminario.
Ringraziamo  la nostra amministrazione  regionale per averci dato l’opportunità di partecipare.
 
Le partecipanti 
Sr Everegisla Costantine, ASC 
Sr Rosalia Charles, ASC